Napolitano…. e l’articolo 72?

cito l’articolo 72 della Costituzione Italiana:

Ogni disegno di legge, presentato ad una Camera è, secondo le norme del suo regolamento, esaminato da una commissione e poi dalla Camera stessa, che l’approva articolo per articolo e con votazione finale.
Il regolamento stabilisce procedimenti abbreviati per i disegni di legge dei quali è dichiarata l’urgenza.
Può altresì stabilire in quali casi e forme l’esame e l’approvazione dei disegni di legge sono deferiti a commissioni, anche permanenti, composte in modo da rispecchiare la proporzione dei gruppi parlamentari. Anche in tali casi, fino al momento della sua approvazione definitiva, il disegno di legge è rimesso alla Camera, se il Governo o un decimo dei componenti della Camera o un quinto della commissione richiedono che sia discusso e votato dalla Camera stessa oppure che sia sottoposto alla sua approvazione finale con sole dichiarazioni di voto. Il regolamento determina le forme di pubblicità dei lavori delle commissioni.
La procedura normale di esame e di approvazione diretta da parte della Camera è sempre adottata per i disegni di legge in materia costituzionale ed elettorale e per quelli di delegazione legislativa, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali, di approvazione di bilanci e consuntivi.

E’ SEMPRE ADOTTATA… quindi, perchè questa “leggina”, che è un decreto-legge e non una legge ordinaria, dovrebbe essere ritenuta costituzionale?
Ma il presidente Napolitano (qualcuno in modo razzista direbbe “NapolEtano”), la conosce la costituzione????

oggi è morta la Costituzione, oggi è morta l’Italia…

se potete, NON VOTATE POLVERINI. Non importa se la considerate in gamba, non importa se non sopportate la Bonino, i “comunisti”, le “zecche” di sinistra…

non la votate per affermare che le regole valgono per tutti, che non si può svilire impunemente la legge e la democrazia in nome della vittoria a tutti i costi…

…per favore, non fategli passare anche questa…

Annunci

Mediocrità in action….

http://www.repubblica.it

http://roma.corriere.it

http://www.ilgiornale.it

in due parole (che mi aspettano gli amici al Pub :D), la Poverini, PDL, è stata estromessa dalla corsa alle regionali perchè non sono stati capaci di presentare le liste entro i termini stabiliti…

se non è incapacità questa…

C’è da riflettere su quanto sia diventata medicre la classe politica attuale, ci credo che questi qui rimpiangono il buon vecchio ladro di Craxi, almeno rubava con un certo intelletto…