1981: Troisi ci da un piccolo spunto…

Ho rivisto stamattina un video del grande Massimo Troisi che dice una cosa importante:

Se sapesse esattamente dove sta il potere, uno lo sa, sta la, lo va a piglià come ai tempi di Masaniello…

Trasparenza… è l’unica cosa che ci serve, quello che verrà dopo solo Dio lo sa…

Annunci

Referendum 12 e 13 giugno 2011

Allora, nel tentativo di sensibilizzare, in extremis, quante più persone possibile circa i  referendum, ecco un post stringato e sintetico.

2 punti per 4 quesiti:

  1. Per cosa si vota
    • Abbandono della possibilità (per i prossimi 5 anni) di inserire nel piano energetico nazionale l’utilizzo dell’energia nucleare.
    • Acqua pubblica, 2 schede, una riferita all’assegnazione – obbligatoria da parte dei comuni – del servizio idrico ai privati, e la seconda per garantire agli stessi una “adeguata remunerazione”, ovvero che il guadagno per il privato sarà GARANTITO per legge.
    • Legittimo impedimento, abrogazione della norma che consente a Presidente del Consiglio e ministri di sottrarsi al giudizio del tribunale in base ad impedimenti di carattere ministeriale.
  2. Indicazioni di voto
    a questo giro non mi va di suggerire nulla, l’importante è ANDARE A VOTARE. Il non voto è boicottaggio della democrazia, un meccanismo perverso secondo il quale i politici ci mettono “l’uno contro l’altro” allo scopo di disinnescare un meccanismo democratico, uno degli ultimi che ci è rimasto. Il quorum a mio avviso andrebbe abolito (infatti i referendum che non richiedono il quorum solitamente… lo raggiungono, segno evidente che a non farlo raggiungere è semplicemente il boicottaggio…)

 

…toccatevi pure, ma io sono disposto a fare la danza della pioggia per impedirvi di andare al mare 🙂

openpolis.it, politics made simple

Per una volta voglio fare un post costruttivo, tanto per segnalare un progetto che reputo estremamente interessante: openpolis.it
L’idea è semplice: rendere fuibile a tutti gli atti parlamentari aggiornati in un formato semplice e comprensibile, semplificando nel contempo la scrematura dei soli atti di interesse.

vi consiglio di provarlo, è un tassello in più per essere informati prima di entrare nelle urne…

Napolitano…. e l’articolo 72?

cito l’articolo 72 della Costituzione Italiana:

Ogni disegno di legge, presentato ad una Camera è, secondo le norme del suo regolamento, esaminato da una commissione e poi dalla Camera stessa, che l’approva articolo per articolo e con votazione finale.
Il regolamento stabilisce procedimenti abbreviati per i disegni di legge dei quali è dichiarata l’urgenza.
Può altresì stabilire in quali casi e forme l’esame e l’approvazione dei disegni di legge sono deferiti a commissioni, anche permanenti, composte in modo da rispecchiare la proporzione dei gruppi parlamentari. Anche in tali casi, fino al momento della sua approvazione definitiva, il disegno di legge è rimesso alla Camera, se il Governo o un decimo dei componenti della Camera o un quinto della commissione richiedono che sia discusso e votato dalla Camera stessa oppure che sia sottoposto alla sua approvazione finale con sole dichiarazioni di voto. Il regolamento determina le forme di pubblicità dei lavori delle commissioni.
La procedura normale di esame e di approvazione diretta da parte della Camera è sempre adottata per i disegni di legge in materia costituzionale ed elettorale e per quelli di delegazione legislativa, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali, di approvazione di bilanci e consuntivi.

E’ SEMPRE ADOTTATA… quindi, perchè questa “leggina”, che è un decreto-legge e non una legge ordinaria, dovrebbe essere ritenuta costituzionale?
Ma il presidente Napolitano (qualcuno in modo razzista direbbe “NapolEtano”), la conosce la costituzione????

oggi è morta la Costituzione, oggi è morta l’Italia…

se potete, NON VOTATE POLVERINI. Non importa se la considerate in gamba, non importa se non sopportate la Bonino, i “comunisti”, le “zecche” di sinistra…

non la votate per affermare che le regole valgono per tutti, che non si può svilire impunemente la legge e la democrazia in nome della vittoria a tutti i costi…

…per favore, non fategli passare anche questa…

Mediocrità in action….

http://www.repubblica.it

http://roma.corriere.it

http://www.ilgiornale.it

in due parole (che mi aspettano gli amici al Pub :D), la Poverini, PDL, è stata estromessa dalla corsa alle regionali perchè non sono stati capaci di presentare le liste entro i termini stabiliti…

se non è incapacità questa…

C’è da riflettere su quanto sia diventata medicre la classe politica attuale, ci credo che questi qui rimpiangono il buon vecchio ladro di Craxi, almeno rubava con un certo intelletto…